Calvisano (BS) - IT, Dicembre 1999

 

- Mario Frezzato: oboe, corno inglese

- Enrico Gabrielli: clarinetto in sib, clarinetto basso, flauto

- Gianni Chi: tastiera, fisarmonica

 

Performance realizzata presso la Chiesa di S. Maria della Rosa, inserita all'interno dell'installazione "Ophelia" di Mario De Carolis. Il 30 Dicembre 1999, in occasione dell’installazione “Ophelia” il gruppo Sottosuono ha composto ed eseguito una serie di brani musicali per celebrare l’evento artistico e la memoria storica della Chiesa di Santa Maria della Rosa di Calvisano (Brescia).

Il concerto e’ stato concepito a grandi cerchi concentrici, dove i temi del tempo, del dolore e delle cicatrici lasciano spazio all’acqua, al profondo della memoria, alla festa e alla “follia” creatrice.

"In questo luogo sacro di Arte e Cultura siamo nati, abbiamo cantato, pregato e spesso anche pianto. Quest’acqua ci restituisce le emozioni e la storia del nostro passato e ci ricorda da dove veniamo e chi siamo. La grande volta e gli affreschi che si specchiano nell’acqua amplificano il silenzio della bellezza di questa chiesa che non possiamo lasciare scivolare nello stagno della dimenticanza. Vedere significa far vivere e forse con questa installazione abbiamo guardato la “Chiesa-Ophelia” rivivere oltre i nostri occhi".